Come risparmiare al nido

L’asilo nido Atelier Bimbi per essere più vicini ai problemi economici delle famiglie, che devono affrontare il pagamento delle rette del nido, da ai propri iscritti le seguenti opportunità:

 1.     DOTE CONCILIAZIONE REGIONE LOMBARDIA

 Che cos’è la Dote conciliazione?

La dote conciliazione consiste in un rimborso per l’utilizzo dei servizi per l’infanzia (0-3 anni) e per altri servizi socio educativi ed assistenziali. Il contributo ha una durata massima di 8 mesi e un importo mensile riconoscibile pari a €.200,00, il valore massimo della Dote potrà quindi essere di € 1.600,00.

Chi può fare richiesta?

Tutti i residenti o domiciliati in Lombardia purchè siano:

• genitori che rientrano al lavoro dopo l’astensione obbligatoria o facoltativa, con contratto part time o full time e siano dipendenti di imprese micro, piccole, medie, grandi e grande distribuzione;

• genitori esercenti attività libero professionali iscritti alla gestione separata;

• madri libere professioniste iscritte agli Albi.

I requisiti di accesso devono essere posseduti alla data di richiesta di Dote.

Il requisito fondamentale è che il bambino non deve aver compiuto i tre anni d’età.

Come fare richiesta?

La richiesta può essere fatta presso i distaccamenti territoriali della Regione Lombardia (Centri per l’impiego, ASL e Comuni) o collegandosi al sito www.famiglia.regione.lombardia.it, alla sezione Dote Conciliazione, registrandosi e compilando on line la prima parte della domanda.

·         2.     CONVENZIONI AZIENDALI

Atelier Bimbi è disponibile a creare convenzioni con le aziende del territorio.

3.  CONVENZIONATO CON RETE SALUTE

E’ un azienda speciale per i servizi alla persona che opera su mandato di 25 Comuni dell’area del Meratese a sostegno delle famiglie che scelgono di portare i propri figli in asili nido privati. Per maggiori info www.retesalute.net .

4. FONDO DI CREDITO PER I NUOVI NATI

Possono chiedere un prestito, fino a 5000 euro da restituire entro 5 anni, i genitori dei bambini nati o adottati negli anni 2012, 2013 e 2014, senza limitazioni di reddito. Per info http://www.fondonuovinati.it/fondo.html

5. Voucher INPS Asili nido

L’articolo 4, comma 24, lettera b) della legge 28 giugno 2012, n.92, ha introdotto in via sperimentale, per il triennio 2013 – 2015, la possibilità per la madre lavoratrice di richiedere, al termine del congedo di maternità ed entro gli undici mesi successivi, in alternativa al congedo parentale, voucher per l’acquisto di servizi di baby sitting, ovvero un contributo per fare fronte agli oneri della rete pubblica dei servizi per l’infanzia o dei servizi privati accreditati, per un massimo di sei mesi. Atelier bimbi è una struttura accreditata. www.inps.it

9192012419_46930bfbc2_o